Il Montepulciano d’Abruzzo di Codice Citra star nei concorsi mondiali.

Il Montepulciano d’Abruzzo di Codice Citra star nei concorsi mondiali.

28 giugno 2018 0 Di admin
Segui questo articolo
X

Segui questo articolo

Email : *

Tra tutti spicca il Montepulciano d’Abruzzo DOC, pluripremiati anche i bianchi autoctoni.

Sebbene ancora non si sia concluso, il 2018 si conferma un anno molto fruttuoso dal punto di vista dei riconoscimento per Codice Citra che, con le sue 9 cantine associate, 6.000 ettari di superficie vitata e 3.000 soci, rappresenta la più importante realtà produttiva abruzzese. Vino principe di una regioni vitivinicole più vocate d’Italia il Montepulciano d’Abruzzo festeggia nel 2018 i 50 anni della DOC e si conferma tra i vini più premiati per Codice Citra. Questo rosso ha ottenuto numerosi riconoscimenti mondiali ed è supportato dai sempre maggiori riconoscimenti ai vitigni autoctoni a bacca bianca: Passerina, Pecorino e Cococciola.

Il Montepulciano d’Abruzzo si è infatti aggiudicato, tra i premi europei del 2018, ben sei riconoscimenti d’eccellenza:

al “Mundus Vini 2018”, tra i concorsi enologici più importanti in Germania, la medaglia d’oro per Caroso Montepulciano d’Abruzzo Riserva 2013 e Sistina Montepulciano d’Abruzzo DOP 2016 e al “DECANTER WINW AWARDS 2018”, la più importante competizione del settore in Inghilterra, medaglia d’oro per il Niro Montepulciano d’Abruzzo DOP 2016 si è aggiudicato anche 95 punti su 100.

Sempre in terra tedesca altre due medaglie d’oro al “Berliner 2018”, altro importante concorso enologico, al Palio Montepulciano d’Abruzzo DOP 2016 e Bisanzio Montepulciano d’Abruzzo DOP 2016. Infine, Laus Vitae Riserva 2012 Montepulciano d’Abruzzo DOC si è conquistato una medaglia d’oro con un punteggio di 83.80 su 100 al “Concours Mondial de Bruxelles 2018”. A seguire due medaglie d’argento sempre Mundus Vini 2018 per il Bisanzio Montepulciano d’Abruzzo DOP 2016 e il Palio Montepulciano d’Abruzzo DOP 2016.

Il “Vinitaly 5 STAR WINES THE BOOK”, la prestigiosa competizione di Vinitaly International che a novembre diventeràuna guida, ha premiato Palio Montepulciano d’Abruzzo DOP 2016 e Niro Montepulciano d’Abruzzo DOP 2016 che si sono aggiudicati rispettivamente 91 e 90 punti su 100.

Fra i premi extraeuropei, invece, a “Sakura 2018” e a “CWSA 2018” svettano il Laus Vitae Montepulciano d’Abruzzo DOP Riserva 2010 e Caroso Montepulciano d’Abruzzo DOP Riserva 2013 che hanno conseguito medaglie d’oro in entrambe le occasioni, il primo dei due, in particolare, è stato omaggiato di una Doppia Medaglia d’Oro e del Best Value per la premiazione “CWSA 2018”.

Molti altri sono i riconoscimenti per i prodotti di Codice Citra, che vive a pieno il 2018, cercando di renderlo un anno positivo per la crescita e l’apprezzamento dei vini della terra abruzzese nel mondo, portando avanti un messaggio di qualità, perché essi vengano riconosciuti e richiesti sui mercati europei e internazionali.